Come scoprire se il detective privato che hai assunto è affidabile

Come scoprire se il detective privato che hai assunto è affidabile

Assumere un investigatore privato per risolvere un caso personale o lavorativo può essere un’esperienza delicata e stressante, soprattutto se hai sempre dato fiducia alle persone vicine e non ti aspettavi di essere minacciato da tradimenti o truffe.

Solitamente, ci si affida ai detective privati per ottenere informazioni sensibili che possono avere un impatto significativo sulla vita o sulla carriera di una persona, talvolta andando a recidere legami di lunga durata o di intensità notevole. Per questo motivo, durante le indagini non devi mai abbassare la guardia.

Nel corso delle ricerche, è molto importante accertarsi che l’investigatore privato abbia svolto le indagini in modo corretto e che le prove raccolte siano affidabili. In questo articolo, esamineremo come valutare le prove raccolte da un investigatore privato e capire se queste possano avere un domani valore legale in tribunale.

Quali prove può raccogliere un investigatore privato?

Gli investigatori privati possono raccogliere diverse tipologie di prove in base alla natura del caso che stanno investigando, e queste ultime devono sempre rispettare le leggi vigenti nel luogo in cui operano. Tuttavia, è bene ricordare ancora una volta che gli investigatori privati non hanno gli stessi poteri delle forze dell’ordine, pertanto non possono in alcun modo utilizzare metodi coercitivi o che implichino la violazione delle norme.

Le tipologie di prove che un investigatore privato può raccogliere includono:

  1. Prove fotografiche: gli investigatori privati possono scattare foto o video di persone, luoghi o eventi che possono essere utilizzati come prova in un caso.
  2. Prove testimoniali: i detective possono intervistare testimoni, registrare le loro dichiarazioni e presentarle come prova in un caso.
  3. Prove documentali: il professionista incaricato può reperire fonti come contratti, registri pubblici, fatture e altri documenti legali che possono essere utilizzati come prova.
  4. Prove di sorveglianza: gli investigatori privati possono condurre attività di sorveglianza come i pedinamenti su persone o proprietà sospette e raccogliere prove sulle loro attività.
  5. Prove di ricerca: gli investigatori privati possono effettuare ricerche online e offline per trovare informazioni pertinenti a un caso.

Se le prove raccolte non rispettano la legge, potrebbero non essere ammissibili in tribunale e l’investigatore potrebbe essere perseguito per violazione della privacy o per altre violazioni di legge. Consultare un avvocato informandolo sulla natura delle prove raccolte ti aiuta a non avere sorprese davanti al giudice!

Come valutare le prove

Il primo passo per valutare le prove raccolte da un investigatore privato consiste nel cercare di capire quali tecniche siano state utilizzate per raccoglierle. È vero, non sei un addetto ai lavori, ma ricorda comunque che internet è dalla tua parte quando si tratta di effettuare ricerche, anche su temi meno comuni. Se però sei pigro e non hai intenzione di metterti a “investigare sul tuo investigatore privato” ricorda che un professionista affidabile tendenzialmente userà tecniche di investigazione legali e appropriate per raccogliere le prove. Ciò può includere la sorveglianza, la raccolta di documenti e la ricerca online.

Se possibile, prima ancora che le indagini abbiano inizio cerca di verificare che l’investigatore privato abbia utilizzato strumenti e attrezzature appropriate per raccogliere le prove (se sono già avviate, potrai comunque chiedere di mostrarti gli strumenti quando vuoi). Ad esempio, se ha fatto ricorso ad una telecamera per effettuare una sorveglianza mirata, è importante accertarsi che quest’ultima sia stata posizionata in modo adeguato e che la registrazione sia di alta qualità. Esistono purtroppo alcuni impostori i quali potrebbero fare leva sul fatto che una foto o un video non si vedano bene, così da ingannare il cliente dicendo che non è stato possibile verificare le identità coinvolte con certezza.

Inoltre, un investigatore privato affidabile fornirà una documentazione dettagliata delle attività svolte e delle prove raccolte. Questa documentazione dovrebbe includere rapporti scritti, foto, video e altri tipi di prove. È importante verificare che la documentazione sia completa e accurata e che sia stata fornita entro i tempi previsti, senza lasciarti per settimane o mesi senza farti avere notizie circa il progresso delle ricerche.

Stefano Genovese

Pubblicato da Stefano Genovese

Stefano Genovese è un redattore di TV Gossip News. Con una laurea in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo, ha sempre nutrito un profondo amore per il mondo artistico in tutte le sue forme. Dal 2020, fa parte della redazione del sito, nel quale si occupa principalmente di reality show e varietà di intrattenimento.