Bridgerton 3: le differenze principali tra la serie TV e il romanzo

Bridgerton 3: le differenze principali tra la serie TV e il romanzo

Tra un libro e la sua trasposizione televisiva esistono spesso delle discrepanze, e la terza stagione di Bridgerton non fa eccezione. Basata su “Un uomo da conquistare” di Julia Quinn, questa nuova serie di episodi ha introdotto alcune modifiche significative. Mentre i protagonisti rimangono gli stessi, ovvero Colin e Penelope, interpretati rispettivamente da Luke Newton e Nicola Coughlan, la trama ha subito alcuni adattamenti per la versione televisiva.

Il personaggio protagonista

Una delle modifiche principali riguarda il personaggio protagonista, che originariamente avrebbe dovuto essere Benedict, secondo l’ordine dei libri. Ma Shondaland ha scelto di anticipare la storia di Colin e Penelope, dato che il segreto di Lady Featherington era già stato rivelato nella prima stagione.

Il rapporto tra Colin e Penelope

Una delle differenze più rilevanti tra il libro e la serie TV è il modo in cui Colin e Penelope si avvicinano. Nel romanzo di Julia Quinn, Bridgerton non si propone come mentore per aiutare Penelope a trovare un marito, come invece accade nella serie TV.

Nel libro, l’amicizia di Penelope con Eloise è ancora forte, permettendole di trascorrere molto tempo con la famiglia Bridgerton e partecipare regolarmente ai loro tè pomeridiani. Nella serie, al contrario, c’è stato un raffreddamento nei rapporti tra i personaggi di Eloise e Penelope dopo la rivelazione del segreto che riguarda Lady Whistledown. Inoltre, nel romanzo, Penelope non esprime mai il desiderio di trovare un marito, a differenza di quanto suggerito nella serie.

Il personaggio di Cressida

Un altro cambiamento notevole riguarda il personaggio di Cressida. Nella serie TV, Cressida tenta di essere meno ostile verso Penelope per affetto nei confronti di Eloise. Nel libro, invece, è proprio Cressida a ricoprire il ruolo di antagonista.

Sarà lei, infatti, a scoprire il segreto di Penelope e a ricattarla, chiedendo denaro in cambio del suo silenzio. Nei romanzi, Eloise e Cressida non diventano mai amiche, e Cressida ha già trovato un marito. Nella terza stagione della serie, invece, Cressida è ancora alla ricerca di una persona.

La scena della carrozza

Una delle differenze più significative tra il romanzo e la serie TV riguarda la scena della carrozza. Nella versione Netflix, Colin interrompe il ballo di Penelope con Lord Debling, il che porta quest’ultimo a dubitare dei sentimenti di Penelope. Di conseguenza, il suo interesse si affievolisce, e Penelope, furiosa, fugge dal ballo rifugiandosi in carrozza, dove viene raggiunta da Colin.

Nel romanzo, invece, Colin segue Penelope a Bloomsbury sapendo che sarà senza cavaliere, e qui scopre il suo segreto: è lei la mente dietro Lady Whistledown. Dopo un acceso litigio, avviene l’incontro in carrozza. Nella prima parte della terza stagione, Colin non ha ancora scoperto la vera identità di Lady Whistledown.

Quindi, la terza stagione di Bridgerton ha introdotto diverse modifiche rispetto al romanzo originale “Un uomo da conquistare” di Julia Quinn. Queste variazioni, sebbene significative, mantengono l’essenza dei personaggi e della trama, adattando la storia alle esigenze narrative della serie TV. La scelta di anticipare la storia di Colin e Penelope, i cambiamenti nel personaggio di Cressida e le differenze nelle dinamiche tra i protagonisti sono solo alcune delle modifiche apportate per creare una versione televisiva avvincente e coinvolgente.

Stefano Genovese

Pubblicato da Stefano Genovese

Stefano Genovese è un redattore di TV Gossip News. Con una laurea in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo, ha sempre nutrito un profondo amore per il mondo artistico in tutte le sue forme. Dal 2020, fa parte della redazione del sito, nel quale si occupa principalmente di reality show e varietà di intrattenimento.