Barbara Bouchet vive con una pensione da 511 euro: “Ho pianto come pochi”

Barbara Bouchet vive con una pensione da 511 euro: “Ho pianto come pochi”

Le molestie, una pensione bassa e la fama del figlio Alessandro Borghese. Affronta molti argomenti la celebre Barbara Bouchet, intervistata dal settimanale “Spy”. L’attrice aveva parlato della questione molestie nel mondo dello spettacolo anche in un’altra intervista, rilasciata di recente al quotidiano “Il Giornale” diretto da Alessandro Sallusti.

Barbara Bouchet: “Ho ricevuto molestie negli USA”

“Le ho affrontate a modo mio, da donna orgogliosa. Quando lavoravo in America, un produttore ci provò: al mio rifiuto disse che mi avrebbe rovinata – ha raccontato la Bouchet – Feci i bagagli e mi trasferii in Italia, dove nessuno mi ha mai molestata: avevo già un nome che diceva rispetto. Sono contenta che la faccenda delle molestie sia venuta fuori”.

Ma l’intervista con Spy spicca soprattutto per una rivelazione che lascia davvero senza parole. Barbara Bouchet ha infatti confessato di percepire una pensione di appena 511 euro al mese. Nonostante questo, l’attrice si mostra piuttosto determinata.

Barbara Bouchet e la pensione da 511 euro

“Sì, l’ho scoperto qualche anno fa – racconta la Bouchet – Ho pianto come pochi, ma pazienza, ormai non c’era più niente da fare. Tanti di quei produttori, che non mi avevano versato i contributi, erano già morti. Ma a farmi da parte non ci penso, in pensione ci andrò solo quando volerò in cielo. Finché c’è linfa nelle mie vene, io continuerò a lavorare”.

Infine l’attrice, volto noto del cinema italiano anni ’70, parla anche del successo che sta ricevendo suo figlio Alessandro Borghese. “Prima lui era il figlio di Barbara Bouchet, adesso sono io la mamma di Alessandro Borghese”, racconta la Bouchet, che dice di essere fiera di lui. “Ho avuto il mio tempo di gloria in abbondanza e ancora oggi non mi manca, ora tocca ad Alessandro”.